uova-distributore-energia-vitale-blog-coach2best

Se sei una di quelle persone a cui tutti attingono perché fornisci sempre e gratuitamente la tua energia vitale, certo è umanamente bellissimo e ti rende un collaboratore “prezioso” per la tua disponibilità, ma potrebbe anche crearti problemi non indifferenti sul lavoro. Difficoltà a gestire il tempo, perdita di efficacia, rischi di non rispettare scadenze importanti, mancato raggiungimento di obiettivi, perdita di promozioni…

E come se non bastasse, questo atteggiamento potrebbe essere identico nella tua vita privata, attirandoti anche lì i cosiddetti “vampiri energetici”, come se sulla tua fronte lampeggiasse l’insegna “Io sono un distributore automatico di energia vitale, servitevi pure!”. E purtroppo potrebbero essere persone molto vicine a te e a cui vuoi bene e che stimi…

ALLORA, COSA PUOI INCOMINCIARE A FARE?

Inizia con una fase di osservazione, immaginando di avere una bella confezione di 12 uova colorate, piene di energia vitale. Sull’arco di una settimana prenditi l’impegno di osservare le interazioni tra te e gli altri. Se dopo certe interazioni ti senti svuotato, stanco, o ti rendi conto che hai perso del tempo essenziale per portare avanti le tue attività, annotalo da qualche parte. Situazione, persona e come hai gestito. E immagina di togliere un uovo dalla confezione per ogni “dose” di energia che hai concesso agli altri, a tuo discapito.

Alla fine della settimana conta quante uova ti sono rimaste. Poi rileggi le situazioni (se ci sono) e chiediti: COSA AVREI POTUTO FARE DI DIVERSO? E CON QUELLA PERSONA IN PARTICOLARE? Magari un rifiuto cortese seguito da una controproposta? O semplicemente un rifiuto cortese del tipo “Mi spiace moltissimo, se potessi ti aiuterei ma davvero non mi è possibile”.

La settimana seguente stabilisci quante uova vuoi davvero “regalare” e quante ne vuoi tenere per te. Ricomincia l’osservazione e procedi così fino a quando il numero di uova che resta nella confezione a fine settimana corrisponde a una quantità che ti fa sentire soddisfatto, pieno di energie e che stai portando avanti efficacemente i tuoi impegni e vivendo davvero la tua vita e non quella degli altri, sul lavoro come nella vita privata.

Ovviamente la tua parte emozionale ha da dire la sua, è lei che “ama” fare il distributore automatico di energia vitale, è lei che ti impedisce di dire di no per paura o altro, e che poi si sente angosciata se hai distribuito male la tua energia, o in colpa se magari per una volta ti sei difeso ma ti giudichi per averlo fatto.

COME GESTIRE QUESTA PARTE DI TE? E’ importantissimo che tu la tenga in grande considerazione. Parlaci, incoraggiala, rassicurala, fattela amica (come insegno anche al corso Co-creare Emozionale e Natura o negli incontri individuali). Per rendere finalmente più facile e sereno dire di no e smettere di essere un distributore automatico di energia vitale 24h/24.

Credo che ciascuno di noi meriti la Felicità, il Benessere, l’Amore e la Prosperità sotto tutte le sue forme. Semplicemente Il Meglio. E credo che per ottenerlo abbiamo in noi – anzi siamo – Risorse inimmaginabili e un Potere Creativo infinito come inimmaginabile e infinito è l’Universo di cui facciamo parte.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER